A Livorno la Festa dell’Economia Solidale 2016

Verso uno stile di vita eco – sostenibile, consapevole e possibile:20160824_105424

torna la Festa dell’Economia Solidale organizzata dal D.E.S. di Livorno

alla Rotonda di Ardenza, sabato 27 e domenica 28 agosto, dalle ore 10 alle ore 24.

L’appuntamento è fissato per il prossimo fine settimana, sotto la pineta della Rotonda di Ardenza, la Festa dell’Economia Solidale, organizzata dal Distretto di Economia Solidale (D.E.S.) di Livorno, giunge alla sua quarta edizione.

Il Distretto invita la città a trascorrere una due giorni all’interno di un mercato biologico e biodinamico, con eco artigianato locale, design, riciclo, energie rinnovabili, cosmesi naturale, associazionismo, progetti di partecipazione attiva e benessere mente-corpo. In sei zone differenti, dalle 10.00 del mattino alle 24.00 tantissime le attività gratuite proposte: laboratori creativi e informativi per adulti e bambini, conferenze, musica, spettacoli e dimostrazioni olistiche.

L’interesse e la necessità di confronto e apertura, basato sullo scambio, di conoscenze e professionalità, beni e servizi locali, sostengono una scelta di vita eco sostenibile, consapevole e possibile. Diventa necessario assumere quindi comportamenti di consumo critico attenti alla qualità, alla trasparenza del prodotto e alla valorizzazione del territorio, in rispetto dell’ambiente e dei diritti di tutti gli esseri viventi, mettendo in pratica metodi di relazione basati sulla persona e non sul profitto. Sempre più ricerche di settore evidenziano che questo mondo della green economy è in grande espansione a livello internazionale e nazionale.

La festa sarà un’occasione di confronto attivo, caratterizzato dalla possibilità d’incontro e condivisione tra rivenditori, produttori, operatori dell’ingegno, nuovi progetti di vita eco solidale. In contemporanea la possibilità per il fruitore di conoscere e sperimentare nuove forme di relazione e benessere: banca del tempo, quartieri solidali e cohousing, ballo tradizionale di gruppo e cerchio del dono, mandala e opera collettiva per la pace, e ancora alimentazione vegan, orticoltura naturale per piccoli spazi, dimostrazioni aperte di yoga, pilates, wushu, tai-chi, ginnastica energetica e do-in.

Sarà allestito un punto ristoro bio-veg con La Casina di Alice, Un Punto Macrobiotico La Coccinella e La Pizzeria biologica Al Semaforo Verde; grande scelta e possibilità‘ di assaporare quindi cibo naturale di alta qualità‘ per sperimentare approcci diversi nel rispetto della salute e dell’ambiente.

I volontari del DES, organizzano anche quest’anno, un piccolo “bar eco-sostenibile”, con acqua depurata gratuita dell’azienda Mita s.r.l., il costo sarà del solo bicchiere in mais, caffè bio della torrefazione New York e birra artigianale del Piccolo Birrificio Clandestino, al fine di sostenere i costi dell’evento. Svolgendo una particolare attenzione verso una raccolta differenziata organizzata e razionale, le associazioni organizzatrici chiedono alla città collaborazione per la sua realizzazione.

Tra le novità di quest’anno, un piccolo palco sotto gli alberi, dove si alterneranno, in modalità slow, durante l’ora del pranzo e della cena, quattro diverse realtà musicali locali e autoprodotte, dai differenti generi: indiefolk, canzone popolare, musiche dal mondo e jazz.

Tante le attività organizzate per i più piccoli dalle associazioni aderenti alla rete, per loro sarà realizzato uno spazio circondato da balle di paglia, un’area pensata esclusivamente per i bambini, dove potranno dare libero sfogo alla creatività, all’immaginazione e al gioco; troveranno la scuola di circo, il truccabimbi e le bolle di sapone. Potranno imparare a costruire un piccolo orto in contenitori di recupero, divertirsi con strumenti musicali semplici e naturali, alla scoperta dei suoni della natura e della globalità dei linguaggi del corpo. Potranno inoltre realizzare divertenti pupazzi, giocare con i burattini, imparare l’acquerello, il fumetto e cimentarsi nel riparare la propria bicicletta.

Sara’ quindi una due giorni all’insegna del nuovo mondo possibile, dove informarsi e incontrarsi, condividendo nuove esperienze ed emozioni.

L’iniziativa è realizzata in collaborazione con il Comune di Livorno, con il contributo Terra Pura e A.S.A. La locandina dell’evento è opera di Andrea Zucca, giovane grafico labronico, ed è frutto di uno scambio tra professionalità, interesse e promozione di nuove progettualità.

Share